electronic music magazine

New York
Chicago
Detroit
Den Haag

E.P.191

Petar Dundov

Petar Dundov
E' un grande onore per noi iniziare questo nuovo anno con il podcast di uno dei maggiori interpreti techno attuali: Petar Dundov.
Un producer che ha trovato nelle melodie e nei grooves solenni la sua forza e che ormai ha sviluppato una dialettica sia live che Dj set veramente impressionante. Se ne sono accorti anche al Labyrinth Festival in Giappone, dove l'uomo in settembre a sciorinato un set memorabile.

Il suo recente album: Ideas From The Pond è stato un missile di accurata fattura, uno degli esempi più lungimiranti di classicismo techno.

Vi lasciamo ora al suo mix esclusivo consigliandovi di leggere anche l'intervista, buon anno a tutti e buon ascolto!


Per iniziare puoi dirci in che modo ti sei avvicinato alla produzione musicale ed all'arte del djing?

Ho iniziato a fare musica negli anni '90, sono stato introdotto alla computer music in quei tempi e lì ho comprato il mio primo sintetizzatore. Mi è sempre piaciuta la musica elettronica, sin dalle cose dei Kraftwerk, Jean Michelle Jarre, Vangelis ecc.
Parallelamente è iniziata la mia sortita nei clubs, partendo da Zagabria ci muovevamo tutti i weekend per andar a sentire i Dj che venivano da tutto il mondo.

Come definiresti/descriveresti la musica che ami proporre?

Non è molto semplice per me descriverla, diciamo che è un compromesso tra techno ed house con armonie molto ricche. Riesco a produrre un'ampia gamma di suoni secondo il mio stato emotivo, non mi rinchiudo in un unico processo produttivo, provo qualsiasi cosa che mi fa muovere in ognisenso.
Quando suono come Dj cerco invece di proporre musica che ritengo rilevante tra le cose recenti, quel che credo risponda a qualità.

Potresti descriverci il tuo setup in studio? Con cosa produci musica attualmente?

Ho un buon studio a Zagabria nel quale è presente il meglio dell'analogico e del digitale. Lavoro perlopiù con il vecchie macchine Roland, Korg, Oberheim…Utilizzo tutto ciò che crea del buon suono. Diciamo che preferisco ancora l'analogico ma cerco di trovare un giusto equilibrio con il digitale. Se volete una lista completa vi lascio il link:
EQUIPMENT LIST

Dove hai registrato il podcast? E cosa puoi dirci in merito?

Ho registrato il podcast a casa mia, mettendo un po' di dischi nuovi. Questo rappresenta parte dei miei attuali Dj set.

Su cosa stai lavorando al momento?

Atutalmente stò lavorando al mio nuovo album che sarà fuori in primavera. Ho anche altre cose in cantiere tra cui alcuni remix…per quanto riguarda le esibizioni live sarò presto in Italia, Belgio, Germania e Croazia.

Chi o cosa è la tua maggiore ispirazione?

Le persone che si lasciano andare su una pista da ballo.

ENGLISH

To start out, can you tell us how you got into djing and producing electronic music?


I started doing music back in 90ties, I was involved in computer music and at that time I bought my first synthesizer. I always liked electronic music genre and had records from Kraftwerk, Jean Michelle Jarre, Vangelis etc. Party scene just started here in Zagreb and we were going out every weekend listening to the music from DJs from all over world.

How do you define/describe the music you make and play?

It is not so easy, but lets say it is a kind of fusion of Techno and House combined with rich harmonies. I can produce wide variety of songs depending on particular mood and i am not restraining myself in a creative process ie, i will try whatever i feel it is moving me in any sense. When i DJ i try to pick up what is relevant from recent production that has some musical quality that i like.

Could you describe your current studio setup? What are you making music with?

I have nice studio in Zagreb, combining best of analog and digital domain. I work mostly with old Roland, Korg, Oberheim synthesizers. I will use anything that sounds nice. Still prefer to mix analog though, it is much faster for me to get the right balance. For complete equipment list you can go here: EQUIPMENT LIST

Where did you record this podcast and what can you tell us about it?

I recorded it at home, messing around with some new music. It represents part of my actual DJ performance set.

What are you working on at the moment?


I am currently preparing new album for spring 2013. There are also some studio sessions in a pipe, remixes etc. Regarding performances till end of year I will be visiting Italy, Belgium, Germany and Croatia performing live and doing DJ sets.

Who/what is your biggest inspiration?


People letting go on the dance floor.


Tracklist:


01. Spiral Inflections (Original Mix) - Max Cooper - Traum
02. Mercury (Original Mix) - Guy J - Tronic
03. Halfway Between Heaven And Earth (Dosem Remix) - Karim Shaker - Electronic Elements (Armada Music)
04. Orka (Original Mix) - Giorgos Gatzigristos - Manual Music
05. Universe Dust (Original Mix) - Doomwork - 100% Pure
06. Picnic Electronique (Deetron Remix) - Marc Romboy, Rodriguez Jr. - Systematic Recordings
07. 1000 miles (Laurent Garnier Remix) - Martin Landsky - Poker Flat Recordings
08. Step Aside feat. Harri Falck (Phonogenic Dub) - Jori Hulkkonen, Third Culture, Harri Falck - My Favorite Robot Records
09. Ithaca_(Petar_Dundov_Remix) - Lad_&_Quenum_ - Caduceus Records
10. Gumi (Daso Remix) - Julian Wassermann, Audioleptika - Subinstinct Records
11. Richklap (Jackmate Remix) - Pitto - Wolfskuil Records
12. Kumia (Original Mix) - Phonogenic - International Sound Laboratory (ISL)
13. Destiny (Brusca & Sam Perez Remix) - Apologist - Budenzauber

Download mp3
Published: