electronic music magazine

New York
Chicago
Detroit
Den Haag

E.P. 205

Andrea Porcu

Andrea Porcu
Questa settimana siamo lieti di ospitare il Dj mix di un giovane e promettente artista italiano come Andrea Porcu. Una serie di produzioni su label digitali hanno messo a fuoco il suo suono, un viaggio che partendo dalla techno arriva nei territori fumosi del dub e dell'ambient. Fondatore della Rohs! Records, label che si alterna tra digitale e limitatissime stampe su CD, a breve uscirà con un suo album per una label del Sol Levante.

Per Electronique.it mixa in esclusiva una selezione techno e dub dal forte impatto atmosferico. Buon ascolto!

Per iniziare puoi dirci in che modo ti sei avvicinato alla produzione musicale ed all'arte del djing?

La musica per me, insieme all'amore è qualcosa di unico, mi cibo di tutto questo.
Mi avvicinai alle strumentazioni per comporre musica a 12-13 anni e da quel momento non mi sono più fermato.
Dopo qualche anno, intorno ai 16 anni iniziai ad avvicinarmi anche all'arte del Djing.


Come definiresti/descriveresti la musica che ami proporre?

In realtà non sono mai riuscito a catalogare la musica che produco, poichè i miei pezzi variano a seconda del mio stato d'animo, ritraggono un tema oppure situazioni vissute da me in primo piano, facendo entrare tutto questo dentro la mente degli ascoltatori e magari ritrovarsi all'interno, perdendo per una manciata di minuti la cognizione del tempo e sognare....


Potresti descriverci il tuo setup in studio? Con cosa produci musica attualmente?

Penso che non ci sia bisogno di un gran studio per poter produrre musica.
Il mio studio è composto da una groovebox, vari controller midi, tastiere, pads, mixer, varie d.a.W, monitor e scheda audio.

Dove hai registrato il podcast? E cosa puoi dirci in merito?

Questo podcast Ë stato registrato nel mio studio in Sardegna, dove produco e gestisco la mia etichetta (ROHS!).

Su cosa stai lavorando al momento?

A fine mese uscirà il mio primo album che si chiamerà 'What Had To Happen' un lavoro prodotto mesi e mesi fa in cui propongo 8 pezzi con sonorità Dub Tech / Ambient, ogniuno dei quali descrive una storia diversa tra maliconia, gioia, pensieri, attimi vissuti o parte visionarie in cui sicuramente le melodie proposte fanno da padrone di casa.'What Had To Happen' uscirà sull'etichetta giapponese AY, nella quale già in passato ho lavorato nei progetti 'Layer Forest 1&2' ecc...

Chi o cosa è la tua maggiore ispirazione?


Non c'è qualcosa o qualcuno che che maggiormente ispira la mia musica, ma penso che sia la mia vita a far muovere tutto.

Tracklist:

01. Hallucinator - Black Angel
02. Roger Gerressen - Put That Record On
03. Unbroken Dub - Monogroove
04. Defekt - Switch
05. Defekt - Bring Back CV
06. Stare5 feat. Bryan Zentz - Frozen Frog
07. Stare5 feat. Bryan Zentz - The Sprawl
08. Neurotron - System 21
09. Van Bonn - Onwards I
10. Unbroken Dub - I Want To Make This Louder
11. The Analog Roland Orchestra 96

Download mp3
Published: